Roberta esitò, piangendo. Non aveva decisione. – La prego… – . Si fece forza. – La prego… punisca la mia vulva…

Roberta esitò, piangendo. Non aveva decisione. – La prego… – . Si fece forza. – La prego… punisca la mia vulva… L’uomo sorrise e disse verso Roberta di lievitare in ginocchio sul tavolo, e di mettersi verso quattro zampe. Lei non poté giacché cedere. Romano le si avvicinò da conformemente. La vulva di Roberta, esposta [...]